• Cambia Verderio

Cambia Verderio. Scuola materna " San Giovanni ": la verità, l'errore e il dietrofront

Le parole che hanno valenza sono quelle scritte nero su bianco nel DUP stilato dalla maggioranza. Nel documento, la verità è inconfutabile: “SiAmo” voleva trasformare la scuola materna in un nido convenzionato senza neppure averlo preventivamente concordato con i responsabili dell’asilo.


#cambiaverderio #ScuolaMaternaSanGiovanni #piùIstruzione


Torniamo brevemente sulla vicenda della scuola materna San Giovanni dove non accusiamo solo l’errore umano, etico e morale che la Giunta ha commesso nei confronti delle persone direttamente interessate ( già questo deplorevole di suo ), quanto invece l’offesa all’intelligenza delle stesse e dei cittadini tutti, sostenendo e continuando a sostenere il contrario di quanto scritto in un documento ufficiale e scaricando la colpa della polemica nata, a “ fraintendimenti “ giornalistici e a “ strumentalizzazioni “ della minoranza.

Quando invece sarebbe bastato riconoscere l’errore e la volontà a rimediare.


Pagina 11 del DUP, “ Sezione Strategica “, capitolo “ ISTRUZIONE “, riportiamo testualmente - “ L’impegno è quello di intervenire in tutti i vari gradi scolastici, dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria di primo grado; in particolare:

a) sostegno alle scuole dell’infanzia, sia a quella statale “Aquilone” che alla scuola paritaria dell’infanzia “Giuseppina Gnecchi”. Per la scuola paritaria “San Giovanni” si proseguirà sino a fine convenzione (A.S. 2020/2021), per poi proporre alle famiglie di confluire nelle due scuole dell’infanzia presenti sul territorio (L’Aquilone, pubblica e Giuseppina Gnecchi, paritaria), e trasformare l’attuale in un Nido, o Asilo “primavera” convenzionato con il comune. … “

Parole che hanno poco a che fare con ipotesi, soluzioni, proposte, idee condivise e altri concetti evocati dall’assessore all’istruzione Francesco Falsetto dopo le polemiche nate sul caso.


Inoltre in nessuna pagina del documento vi sono indicati maggiori investimenti nell’istruzione dopo la scadenza della convenzione con la San Giovanni, a smentire chiunque voglia far credere il contrario.


Un disastro, insomma, da sommare alla vicenda tragicomica di negare il contributo per il trasporto scolastico alle famiglie di Verderio.


Per concludere, rendiamo onore alla famosa locuzione latina “ Verbam volant Scripta Manent “, invitando tutti i verderesi a mantenersi sempre aggiornati su quanto succede nel proprio comune, a partecipare ai consigli comunali e a non fermarsi a quanto viene raccontato.

Siamo all’inizio e abbiamo constatato con dispiacere che non ci si può fidare di questa giunta che per ora si è contraddistinta solo per essersi attribuita i compensi massimi consentita per legge ( ben 2509€ / mese solo per il Sindaco ).

0 visualizzazioni